Storia e Curiosità

Storia Degli Orologi Da Polso

Orologio al quarzo SEIKO primo esemplare

Orologio al Quarzo Seiko Primo Esemplare

Oggi esiste una notevole offerta orolgi uomo e anche da donna. Se volessi fare una recensione sugli orologi presenti sul mercato presumibilmente impiegherei circa 30 anni e forse più! Gli orologi da polso per uomo e successivamente da donna chiaramente hanno una storia che inizia un bel pò di anni fa!

L’orologio da polso nasce verso la fine del XIX secolo, grazie a Patek Philippe che lo inventò. Non ebbe subito un grande successo,tanto da  divenire un accessorio prettamente femminile considerando inoltre, che gli orologi da taschino, al tempo, erano  praticamente insostituibili.
Fu Louis Cartier che qualche anno dopo cominciò e produrre i primi esemplari con tanto di cinturino in cuoio e ad avviarne la vendita.
La loro diffusione a macchia d’olio, si ebbe durante la prima guerra mondiale, quando cioè gli ufficiali degli eserciti si accorsero della loro comodità, considerando che bastava un semplice sguardo per ottenere l’informazione necessaria, cosa molto importante in particolar modo nei teatri di guerra.
Gli orologi da polso cominciarono così ad essere prodotti su scala industriale e furono inseriti nella

orologio-casio-a158wa-1df-800x595x-02

Orologio Casio 158wa

dotazione di base dei militari. La produzione degli orologi da polso cominciò ad essere anche più varia, con alcuni esemplari ancora più effcienti ed adeguati all’interno dell’ambito militare, quelli che oggi sono chiamati orologi da polso militari e che tanto successo hanno in particolare tra i giovani.

Da quel momento in poi gli orologi ebbere una diffusione quasi inarrestabile.
Verso la fine degli anni cinquanta la Hamilton Watch Company inserì sul mercato il primo orologio da polso con funzionamento a batteria.
E’ da tener presente infatti che fino a quel momento gli orologi erano realizzati con carica manuale a molla.
Dagli anni sessanta in poi ci fu una continua evoluzione tecnologica sugli orologi da polso, come ad esempio la Seiko che introdusse il primo orologio al quarzo ed esattamente il 35 SQ Astron oppure Pulsar che negli anni settanta presenta il primo orologio digitale.
Grazie ai microprocessori arriviamo fino ai giorni nostri e agli orologi che presentano funzionalità impensabili in quegli anni, come cronografo, altimetro, Radio, TV, Mp3 e tanto altro ancora.
Nonostante la tecnologia abbia portato questi prodotti a livelli sopra evidenziati, il fascino dei vecchi orologi rimane intatto nel tempo.

We will be happy to see your thoughts

      Rispondi

      Search
      Compare items () compare